EVENTS

ETR100

Celebrare i Successi è Importante

Celebrare i Successi è Importante 1281 962 Spii

Arrivare all’ultimo pezzo di una serie è sempre un compromesso tra soddisfazione e malinconia

Come un bellissimo viaggio che arriva al termine

Abbiamo consegnato in questi giorni l’ultimo banco di manovra, per la flotta di ETR1000 destinata alla Spagna.

Grazie ad Hitachi Rail per averci coinvolti anche questa volta, ed in bocca al lupo ad Iryo per l’inizio del nuovo servizio in Spagna con quello che è stato definito il treno più bello del mondo.

Quanto a noi, non possiamo che essere orgogliosi del lavoro del nostro team e non vediamo l’ora di poterci misurare con i prossimi progetti !

SPII

SPII 2022: VERSO IL FUTURO

SPII 2022: VERSO IL FUTURO 747 420 Spii

SPII, centro di competenza del gruppo Schaltbau gmbh, progetta e produce sistemi di interfaccia uomo macchina, vivendo l’ingegneria come un viaggio verso il cambiamento, fatto di tecnologia, ergonomia e stile.

Con il passare degli anni, il naturale processo col quale il futuro invade le nostre vite, ci ha portato ad evolverci mantenendo sempre il nostro spirito, fatto di passione, curiosità e coraggio.

Ricordando sempre il passato e abbracciando il futuro, continuamo il nostro percorso alla ricerca dell’innovazione, fornendo soluzioni tecnologiche su misura e sviluppando giorno dopo giorno agilità mirate a risolvere problemi e trovare soluzioni.

Non fermiamo mai l’ispirazione, la nutriamo!

#WhereverWeCan

Alla prossima puntata,
Simona Gianoli

SPII

SPII 2022: TOWARDS THE FUTURE

SPII 2022: TOWARDS THE FUTURE 747 420 Spii

SPII, the competence center of the Schaltbau gmbh group, designs and manufactures human-machine interface systems, living engineering as a journey towards the change based on #technology, #ergonomy and #style.

Over the years, the natural process by which the future invades our lives has led us to evolve while always maintaining our spirit, made of #passion, #curiosity and #courage.

Always remembering the past and embracing the future, we continue our path in search of innovation, providing tailored technological solutions and developing agility focused to solve problems and find solutions.

We never stop #inspiration, we feed it!

#WhereverWeCan

See you next time,
Simona Gianoli

TEAM SPII

La mappa delle Culture

La mappa delle Culture 2560 1751 Spii
Alessandro Boldetti, Emiliano Grandi, Paolo Casoretti, Daniele Colombini, Massimo Riccelli, Fabio Devenz, Andrea Maggi, Valentina Marrese, Arianna Tiralongo

Spii, come centro di competenza internazionale, vive di esperienza ed interazioni con il resto del mondo e vuole migliorare sempre di più la gestione della sua rete mondiale per supportare al meglio i propri clienti.

Guidati dalla consapevolezza che le diversità sono un valore aggiunto e che esistono dei gap culturali tra i vari Paesi, sorge la nostra voglia di comprendere le differenti culture.

Come intendiamo padroneggiare le dinamiche interculturali? Aiutando i membri del nostro team a sviluppare la loro flessibilità culturale grazie ad un corso di formazione in collaborazione con Mylia che rientra nel programma della nostra Academy.

A guidarci in questo percorso sarà la docente Maura Di Mauro – Interculural Trainer, Coach & Consultant.

Nel frattempo, abbiamo deciso di prepararci lasciandoci ispirare da Erin Meyer e dal suo fantastico libro La mappa delle culture : una guida dettagliata delle culture dei diversi Paesi per imparare ad adottare le tecniche più efficaci nella comunicazione e nelle interazioni all’interno di ambienti multiculturali.

Non vediamo l’ora di incrementare le nostre conoscenze, imparando ad osservare da diverse prospettive!

Alla prossima puntata,
Simona Gianoli


TEAM SPII

The Culture Map

The Culture Map 2560 1751 Spii
Alessandro Boldetti, Emiliano Grandi, Paolo Casoretti, Daniele Colombini, Massimo Riccelli, Fabio Devenz, Andrea Maggi, Valentina Marrese, Arianna Tiralongo

Spii, as a center of competence, thrives on experience and international interaction with the rest of the world and wants to improve the management of its worldwide network more and more to better support its customers.

Guided by the awareness that diversity is an added value and that there are cultural gaps between the various countries, our desire to understand different cultures arises.

How do we intend to master the intercultural dynamics?
Helping our team members to develop their cultural flexibility thanks to a training course in collaboration with Mylia which is part of our Academy program.

To guide us in this path will be the teacher Maura Di Mauro – Interculural Trainer, Coach & Consultant.

In the meantime, we decided to prepare ourselves by letting ourselves be inspired by Erin Meyer and her fantastic book The Culture Map: a detailed guide to the cultures of different countries to learn how to adopt the most effective techniques in communication and interactions within multicultural environments.

We can’t wait to increase our knowledge by learning to observe from different perspectives!

See you next time,
Simona Gianoli


Happy Easter 2022

Happy Easter 2022 1950 1297 Spii

Easter is the symbol of Renewal, Joy and Rebirth.

It represents an opportunity to regenerate with family and friends.

This anniversary follows the arrival of spring and is accompanied by the awakening of nature.

Thus, the Easter period turns out to be that moment in which life moves again towards its fullness.

May this holiday give us all a vision of the future covered with new light and ready to be lived with curiosity, passion and courage.

On this somewhat special day for everyone, we wish you to smile at the days to come with that joy in the heart that only authentic and genuine things can give.

Happy Easter of serenity and joy from Spii!

See you next time,
Simona Gianoli

Felice Pasqua 2022

Felice Pasqua 2022 1950 1297 Spii

Pasqua è il simbolo del Rinnovamento, della Gioia e della Rinascita.

Rappresenta un’occasione per rigenerarsi in famiglia e con gli amici.

Questa ricorrenza segue l’arrivo della primavera e si accompagna al risveglio della natura.

Ecco dunque che il periodo Pasquale si rivela quel momento in cui la vita si muove nuovamente verso la sua pienezza.

Che questa festività possa regalare a tutti noi una visione del futuro ricoperta di luce nuova e pronta per essere vissuta con curiosità, passione e coraggio.

In questo giorno per tutti un po’ speciale, vi auguriamo di sorridere ai giorni avvenire con quella gioia nel cuore che solo le cose autentiche e genuine sanno donare.

Buona Pasqua di serenità e gioia da parte di SPII!

Alla prossima puntata,
Simona Gianoli

women

SPII: il 40% di donne in un mondo di soli uomini

SPII: il 40% di donne in un mondo di soli uomini 1474 982 Spii

La vita non è facile per nessuno. Ma che importa? Dobbiamo avere perseveranza e fiducia in noi stesse. Dobbiamo credere di essere dotate per qualcosa e questo qualcosa dobbiamo scovarlo.
(Marie Curie)

Il mondo ferroviario è sessista?

Da donna che lavora nel mondo ferroviario ormai da 6 anni mi chiedo: questo settore è sessista? Le donne hanno la possibilità di esprimere loro stesse e ricoprire i medesimi ruoli attribuiti agli uomini? Certo, rispondere a queste domande non è semplice dato che molte sono le variabili socio-economiche che determinano il sessismo di un settore o di un intero paese.

Con questo articolo, e con i prossimi a venire sullo stesso argomento, cercheremo di rendervi partecipi della nostra piccola realtà, che conta il 40% di impiegate donne, e di capire se l’inclusione femminile sia o meno un tema ancora aperto e da affrontare a livello globale.

Nel 2016 l’associazione Women In Rail, nata nel Regno Unito per favorire l’inclusione femminile nel settore ferroviario, ha condotto un’indagine relativa alla diversità nell’industria del treno. I risultati mostrano che meno di 2 dipendenti su 10 sono donne e che queste ricoprono nella maggior parte dei casi ruoli di Customer Care.

Nel complesso, i ruoli di ingegneria e di leadership sono dominati dal sesso maschile. Per esempio, basti pensare che in UK solo il 6% delle donne è ingegnere e che il 4% degli ingegneri ferroviari è una donna. Relativamente alla posizione di macchinista, le donne rappresentano solamente il 4% dei conducenti nel Regno Unito.

Sarebbe sicuramente ingiusto ed infondato affermare che l’industria ferroviaria sia sessista. In parte, il numero limitato di quote rosa nel settore è dovuto al fatto che non ci sono molte donne che si candidano per i ruoli disponibili; a tal proposito molti sono i paesi che stanno lavorando a strategie e programmi per attirare talenti femminili.  (per saperne di più, clicca su https://www.traindriver.org/female-train-drivers-a-critical-imbalance/#)

Il potere della diversità

Il 05.11.2021 è stato siglato a Bruxelles dalla Comunità delle Società Ferroviarie e Infrastrutturali Europee (CER) e dalla Federazione Europea dei Lavoratori dei Trasporti (ETF), proprio l’accordo Women in Rail (https://www.fsnews.it/it/focus-on/sostenibilita/women-in-rail-firma-accordo-occupazione-donne-settore-ferroviario.html).

L’obbiettivo, definito anche grazie al contributo del Gruppo FS Italiane, è quello di incrementare il numero delle donne impiegate nell’industria ferroviaria oltre che quello di migliorarne le condizioni lavorative.

Il contrasto alle differenze di salario, il sostegno alle madri lavoratrici, la prevenzione di molestie, abusi e comportamenti sessisti e dunque le linee guida che le aziende dovrebbero seguire al fine di implementare politiche che favoriscano le pari opportunità e l’inclusione femminile.

Noi di SPII crediamo fortemente che le persone siano al centro di ogni processo e che le diversità tra le stesse facciano la differenza tra un’azienda che valorizza ogni singolo talento, riconoscendo abilità ed attitudini eterogenee e un’azienda restia al cambiamento, soggetta allo sprofondamento nelle sabbie mobili dell’evoluzione.

Alla prossima puntata,
Valentina Marrese

women

SPII: 40% of women in a world of men only

SPII: 40% of women in a world of men only 1474 982 Spii

Life is not easy for any of us. But what of that? We must have perseverance and, above all, confidence in ourselves. We must believe that we are gifted for something, and that this thing, at whatever cost, must be attained.
(Marie Curie)

Is the railway world sexist?

As a woman who has been working in the railway world for 6 years now, I ask myself: is this sector sexist? Do women have the opportunity to express themselves and fill the same roles attributed to men? Of course, answering these questions is not easy given that there are many socio-economic variables that determine the sexism of a sector or of an entire country.

With this article, and the next ones about the same subject, we will try to make you aware of our small reality, which has 40% female employees, and to understand whether or not female inclusion is still an open issue that needs to be addressed globally.

In 2016, the Women In Rail association, founded in the United Kingdom to promote female inclusion in the railway sector, conducted a survey on diversity within the train industry. The results show that less than 2 out of 10 employees are women and that these hold Customer Care roles in most cases.

Overall, engineering and leadership roles are male dominated. For example, just think that in the UK only 6% of women are engineers and 4% of railway engineers are women. Regarding the train drivers position, women represent only 4% of drivers in the UK.

It would certainly be unfair and unfounded to claim that the rail industry is sexist. In part, the limited number of female quotas in the sector is due to the fact that there are not many women applying for the available roles; in this regard, many countries are working on strategies and programmes to attract female talents.  (to learn more, click on https://www.traindriver.org/female-train-drivers-a-critical-imbalance/#)

The power of diversity

On 05.11.2021, the Community of European Railway and Infrastructure Companies (CER) and the European Transport Workers’ Federation (ETF) signed the Women in Rail agreement in Brussels. (https://www.fsnews.it/it/focus-on/sostenibilita/women-in-rail-firma-accordo-occupazione-donne-settore-ferroviario.html).

The goal, also defined thanks to the contribution of Gruppo FS Italiane, is to increase the number of women employed in the railway industry as well as to improve their working conditions.

The fight against wage differences, support for working mothers, the prevention of harassment, abuse and sexist behaviors and therefore the guidelines that companies should follow in order to implement policies that promote equal opportunities and female inclusion.

We at SPII strongly believe that people are at the center of every process and that the dissimilarities between them make the difference between a company that values ​​every single talent, recognizing heterogeneous skills and attitudes and a company that is reluctant to change, subject to collapse, in the quicksand of evolution.

See you next time,
Valentina Marrese

VTM

SPII AT VTM 2022, THE HOUSE OF THE FUTURE MOBILITY

SPII AT VTM 2022, THE HOUSE OF THE FUTURE MOBILITY 893 501 Spii

The Vehicle & Transportation Technology Innovation Meeting (30-31 March 2022) is held at Officine Grandi Riparazioni di Torino in Turin and is the only business convention in Italy dedicated to the automotive and transport industry. It is the stage where twenty-five countries, through over three hundred companies in the mobility sector, are dealing with a series of issues at the heart of the current transition to an increasingly ecological technology, from vehicles to infrastructure to services for people.

Many topics at the center of the debate: the digitalization of processes, the electrification of vehicles and batteries, hydrogen and innovative propulsion systems, autonomous driving, connectivity, micro mobility and new models of sustainable and smart mobility.

The international business convention welcomes buyers and decision makers from the world’s leading OEM’s, TIER 1’s and SYSTEM INTEGRATORS, interested in interacting with the companies present in a programme of b2b meetings.

The presence of SPII, not surprisingly in the “Innovation Hall” of the convention, with its own vision of putting the human being at the center of this new world, fits perfectly into the spirit of the convention.

As ambassadors of the Schaltbau Group we are bringing to the New Mobility and Renewable Energy market products and technologies capable of fully supporting this transition.

How are we doing it? Starting from the production methods.

Thanks to a new generation factory, called NExt Factory near Velden, (Munich, Germany) which will soon see the birth. A “green” building with zero impact on the environment.

Then proposing to the market products that use free air to perform their function, switch high DC currents safely, a bidirectional technology, already addressed today to the challenges of the near future.

All with a view to renewed environmental, economic and social sustainability.

A few numbers related to the automotive world: Italy is the fourth largest European automotive market after Germany, the United Kingdom and France. The Italian automotive industry is mainly concentrated in Turin and Piedmont: about 35% of the 2,467 companies active in Italy are in fact established here (Source: Automotive Industry 2020 by ITA – Italian Trade Agency).

To learn more: https://italy.vehiclemeetings.com/

See you next time,
Massimo Riccelli